– Penso che tutti coloro che hanno sostenuto che non dovremmo inviare armi in Ucraina dovrebbero guardare a se stessi – Dagsavisen

– Penso che tutti coloro che hanno sostenuto di non inviare armi in Ucraina dovrebbero interrogarsi, afferma Jonas Bals, consigliere di LO e dibattitore sociale.

In un articolo su Dagsavisen, Bals mette in discussione parti della sinistra nella politica norvegese. Scrive, tra l’altro:

“Una delle cose più inquietanti è stata il modo in cui le persone che considero miei amici politici non solo hanno dormito, ma hanno trasmesso ad occhi aperti la narrativa russa della guerra e i miti sulle sue cause e le sue conseguenze. Pericolo.”

Bals è uno scrittore e sindacalista e in precedenza ha lavorato come consigliere politico per il Partito Laburista. Nella rubrica, affronta le sue critiche a Rødt e parti di SV:

“Se fosse stato solo per il Partito Rosso e una minoranza significativa in SV, gli ucraini non avrebbero nemmeno ricevuto armi per combattere”, scrive Bals e aggiunge:

“L’analisi politica alla base di questo sostegno incerto agli ucraini è così seria – e l’evidente assenza di confronto autocritico da parte dei tiepidi e dei freddi”.

Tieniti informato. Ricevi una newsletter giornaliera da Dagsavisen

In Dagsavisen, Bals dice che ci è voluto molto tempo per scrivere la colonna.

– Non si tratta di prendere in braccio qualcuno, ma ho aspettato che qualcuno riprendesse un po’ i sensi e si rendesse conto che il regime russo si è sviluppato in direzione fascista. Gli ucraini lo sentono quotidianamente sui loro corpi, ma anche le democrazie di altri paesi sono sotto pressione. Gli ideologi e i guerrieri del Cremlino hanno svolto un ruolo importante nell’ascesa delle forze di estrema destra e delle immagini nemiche in un certo numero di paesi. Si tratta di forze illiberali e antidemocratiche, alle quali è urgente trovare risposte forti, dice e aggiunge:

– Una parte assolutamente cruciale di questa battaglia è assicurarsi che Putin non vinca la guerra in Ucraina.

Il movimento contro la guerra

Bals afferma di essere stato lui stesso attivo in diversi movimenti contro la guerra ed era contrario alla guerra in Afghanistan e in Iraq.

– Ho l’impressione che il movimento pacifista e contro la guerra abbia dimenticato che esistono guerre sia giuste che necessarie. La guerra in Ucraina è una guerra del genere.

Ha anche reagito con forza a coloro che hanno sottolineato che la guerra in Ucraina è in realtà una guerra tra NATO e Russia.

– Presentare la guerra in Ucraina come una guerra per procura tra NATO e Russia, o esagerare i problemi che esistono in Ucraina con le forze di estrema destra, significa fare affidamento sulla giustificazione di Putin per la guerra, dice e aggiunge:

– Privano i cittadini del Paese di un ruolo indipendente e li fanno apparire come pedine nel gioco strategico della Russia e della NATO.

Bals sottolinea che ci sono forze di estrema destra anche in Ucraina.

– L’Ucraina non è affatto una democrazia perfetta, ma a differenza della Russia è riuscita a organizzare vere elezioni e trasferimenti di potere. Attraverso la Dignity Revolution del 2014, hanno anche mostrato il potere della mobilitazione popolare, che è un antidoto essenziale al cinismo e all’apatia da cui il fascismo del nostro tempo è totalmente dipendente.

Insediamento con il rosso

Fa un accordo speciale con il partito rosso.

– Ciò a cui ho reagito di più è stata la decisione presa da Rødt nella riunione centrale di marzo, in cui hanno convenuto che le armi non dovrebbero essere inviate in Ucraina. Hanno il lusso di poter dire quello che vogliono senza che ciò significhi nulla, ma hanno la compagnia degli altri. In Ungheria l’uomo di Putin è al potere, in Italia sembra che il suo più caro amico Berlusconi stia tornando. Se Trump fosse ora presidente degli Stati Uniti, non è inconcepibile che gli ucraini avrebbero dovuto affrontare la Russia completamente nudi e indifesi, dice Bals.

Il frontman dei Rødt Bjørnar Moxnes ritiene che le critiche di Bals non tocchino a casa.

– Quando Bals colpisce duramente Rødt con Trump, Orban e Berlusconi, è del tutto irragionevole. Rødt ha sostenuto severe sanzioni contro Putin e gli oligarchi, ha preso l’iniziativa di cacciare gli oligarchi russi dalla piattaforma continentale norvegese e un sostegno umanitario e finanziario ancora più forte per gli ucraini rispetto alla maggioranza parlamentare, afferma Moxnes.

Sottolinea inoltre che Rødt ha immediatamente condannato l’invasione russa.

– Non abbiamo mai avuto più niente per Putin e abbiamo parlato chiaramente contro l’apparenza e la narrativa del regime russo. Quindi immagino che Bals non si riferisca a Rødt quando parla di “trasmettere la narrativa russa della guerra”. Rødt ha sostenuto il diritto alla resistenza degli ucraini sin dal primo giorno. La volontà ucraina di difendersi è assolutamente decisiva, ed è importante che gli ucraini ora respingano l’invasione, che viola il diritto internazionale. Red ha anche accettato di inviare dispositivi di protezione militare, apparecchiature di comunicazione e apparecchiature mediche per aiutare l’Ucraina.

Riguardo alla decisione del partito secondo cui la Norvegia non dovrebbe esportare armi in Ucraina, dice:

– Siamo rimasti fedeli al principio norvegese di non esportare armi nelle zone di guerra. È stato riparato per oltre 60 anni. La Norvegia è sia un membro della NATO che un vicino della Russia, con 198 chilometri di linea di confine diretta, e questo è stato decisivo per la nostra posizione di fronte all’accresciuta tensione al confine tra NATO e Russia.

All’editorialista

Nella colonna, Bals si mostra anche aspramente contrario ad Aslak Sira Myhre, ex leader di Rød Valgallianse (RV) – come veniva chiamato il partito prima che cambiasse nome in Rødt. Bals usa Myhre come esempio di persone che secondo lui avrebbero dovuto adottare un approccio autocritico.

Quando gli viene chiesto perché è duro con Myhre, Bals risponde:

– L’ho fatto in parte perché è un co-colonista di Dagsavisen, ma anche perché ho sempre avuto un grande rispetto per lui. Stavo aspettando che dicesse qualcosa che avrebbe potuto calpestare il piede sbagliato, ma non è mai arrivato nulla – e alla fine, non potevo trattenerlo più a lungo, dice Bals.

Nella rubrica, mette in evidenza diversi commenti che Myhre ha scritto su Ucraina e Russia, e ha attirato l’attenzione in particolare in un commento pubblicato lo stesso giorno in cui è scoppiata la guerra. (il commento era scrivere prima dello scoppio della guerra, ndr).

Bals ritiene che in questo commento Myhre equipara Jens Stoltenberg a Vladimir Putin quando scrive, tra le altre cose: “Entrambi parlano come signori della guerra, ed entrambi gettano così le basi per una lunga guerra.

Myhre ha letto la colonna e ha avuto l’opportunità di commentare ciò che Bals solleva. Sottolinea che non sarebbe giusto comparire in un’intervista a causa del suo ruolo di bibliotecario nazionale.

In una e-mail, Myhre scrive:

“Dopo che la Russia ha attaccato l’Ucraina, per evitare qualsiasi tipo di mescolanza di ruoli, non ho parlato della guerra nella mia rubrica su Dagsavisen o altrove. La Biblioteca Nazionale e io, tra l’altro, abbiamo partecipato e portato avanti un progetto più ampio acquisire libri in ucraino e trasportarli dall’Ucraina alla Norvegia, che attualmente vengono offerti ai profughi ucraini in tutto il paese attraverso i servizi della Biblioteca nazionale La guerra in Ucraina è l’argomento più serio, ma non l’unico, sul quale, come partecipante al dibattito pubblico, non dovrei o non dovrei commentare a nessun titolo se non come bibliotecario nazionale”.

Ulisse Bellucci

Evil travel geek. Pensatore. Risolutore di problemi pluripremiato. Amante della pancetta. Lettore appassionato. Esperto televisivo devoto. Imprenditore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

desi girl rape mms publicporntrends.com india x videos
سكس مترجم مرات الاب pornblogplus.com انجي خوري عارية
indiasexcom pakistanipornmovie.com xnxx heroins
سكس صنين eroplaytube.com سكس افلام مترجمه
نيك طيز مصرى homeofpornstars.com اليسون تايلر
indian xnxx sex com teenextube.mobi fistnightsex
load house hentai hentaitgp.com breath of the wild zelda hentai
شيملات strikeporno.com سكس مولم
www x vedieos com kamtube.mobi bf images
mamta kulkarni porn xpornvideo.mobi wwwf
oriya xxxx liebelib.mobi sara khan hot
نجمة السكس arabicpornvideo.com نزول اللبن من الكس
سكس عبوديه video6tubes.com سكس ماساج
bf hindi video film dadyporn.mobi xxx sex hot
hc clips com zatube.mobi indian couple porn