La nuova vettura dell’Alfa rende omaggio ad una bellissima icona

L'Alfa Romeo ha costruito altrettanto bene una 33 Stradale, e non dovrebbe riguardare design o potenza.  (Foto: Alfa Romeo)
L’Alfa Romeo ha costruito altrettanto bene una 33 Stradale, e non dovrebbe riguardare design o potenza. (Foto: Alfa Romeo)

La nuova Alfa Romeo 33 Stradale forse non sorprende che renda omaggio all’auto con lo stesso nome introdotta nel 1967.

Gli appassionati di auto annuiscono quando viene fuori il nome Alfa Romeo 33 Stradale. È una delle prime supercar al mondo e può essere descritta come una bellissima bestia.

Il nome Stradale allude a ciò che è, poiché significa “strada legale” in italiano. L’Alfa tenne a precisare che la supercar lanciata nel 1967 poteva essere guidata su strade normali, poiché era velocissima fino a 100 km/h.

La supercar beneficia ora di una nuova primavera, perché l’Alfa Romeo ha deciso di realizzare una versione basata sulla 33 Stradale. Come l’originale, sarà disponibile solo in poche copie ed è anche velocissimo.

Il nuovo è costruito a mano, bello, moderno e super esclusivo, quindi soddisfa la maggior parte delle esigenze. E sì, super forte. È possibile ottenerla con motore V6 biturbo da 620 cavalli oppure con motore elettrico da 750 cavalli.

Prezzo? Non devi preoccuparti e scoprirai il motivo più tardi. Perché prima dobbiamo scoprire a cosa serve.

– Con la nuova 33 Stradale, abbiamo voluto creare un’auto che fosse all’altezza della nostra storia, sostenesse il nostro marchio e rendesse orgogliosi i tanti fan degli “Alfisti”, spiega il direttore generale Jean-Philippe Imparato.

‒ Ciò è stato possibile solo grazie alla competenza, al duro lavoro e alla passione del nostro team e perché noi, come management, abbiamo supportato il progetto e abbiamo la chiara ambizione di scrivere nuovi capitoli per il futuro del marchio nel pieno rispetto della sua storia unica. Questa è la prima vettura appositamente costruita dall’Alfa Romeo dal 1969, e posso prometterti che non sarà l’ultima.

Ok, una versione speciale. Tanto che ognuno dei 33 esemplari che l’Alfa produrrà è realizzato in collaborazione con i clienti.

L’Alfa la chiama “Bottega”, che significa semplicemente che le auto sono realizzate su misura. Bottega è il nuovo reparto carrozzerie dell’Alfa Romeo e ha sede nella Sala del Consiglio di Arese a Milano, dove nel 1967 fu approvato il progetto dell’originale 33 Stradale.

Inoltre, Alfa Romeo può anche realizzare produzioni speciali a mano, aprendo nuove possibilità sia in termini di dettagli che di personalizzazione.

Tutto funziona in modo tale che il cliente deve presentarsi davanti a una sorta di comitato e lì deve essere d’accordo prima che il lavoro possa iniziare. Nessuna delle 33 auto sarà la stessa.

La nuova 33 Stradale è stata progettata dallo studio di design Alfa Centro Stile e si ispira quindi al suo predecessore del 1967. Le linee essenziali e le forme muscolose e morbide sono comuni ad entrambe le generazioni, ma le superfici della nuova Alfa sono diventate più spettacolari e moderne , dicono gli italiani.

Fortunatamente, non hanno dovuto modificare molto il design in termini di aerodinamica, quindi l’auto è abbastanza simile a quella vecchia, intervallata da molte nuove soluzioni per quanto riguarda l’illuminazione e cose del genere. E sì, è presente anche la nuova griglia e le porte speciali.

All’interno, i clienti possono scegliere tra due diversi interni: Tributo, che rende omaggio all’originale, e Alfa Corse, che enfatizza un’espressione sportiva.

Entrambi gli interni sono minimalisti e l’Alfa li ha aspirati per eliminare eventuali elementi di disturbo. Stranamente, ci sono i buoni vecchi interruttori meccanici nella console centrale e sul tetto. Sì, secondo Alfa si ispira alla cabina di pilotaggio di un aereo.

Non dovrebbe trattarsi nemmeno di caratteristiche di guida, perché quasi nessuna nuova auto al mondo può vantare un collaudatore e consulente al livello della 33 Stradale. L’Alfa Romeo ha infatti chiamato il pilota finlandese di Formula 1 Valtteri Bottas, che lo ha trasmesso sul leggendario circuito italiano di Balocco.

L’auto è dotata di un telaio ad H in alluminio e di un telaio monoscocca in carbonio, che insieme dovrebbero fornire una perfetta combinazione di leggerezza, stabilità torsionale e sicurezza.

Il motore a benzina è una nuova versione del famoso motore V6 biturbo da 3 litri delle veloci versioni Quadrifoglio, e qui dispone di oltre 620 CV e una velocità massima di 333 km/h. Sì, certo, 333 km/h.

La 33 Stradale è inoltre dotata di cambio DCT a 8 rapporti, trazione posteriore e differenziale elettronico a slittamento limitato.

La versione elettrica, perché sì, l’auto sarà un’interpretazione moderna e l’Alfa diventerà un marchio completamente elettrico, avrà 750 cavalli, una velocità massima di oltre 310 km/h e un’autonomia WLTP stimata in 450 chilometri grazie ad un batteria da 102 kWh. . È anche la soluzione di ricarica basata sulla tecnologia a 800 volt.

Sia la versione a benzina che quella elettrica raggiungono i 100 km/h in meno di 3 secondi e, ovviamente, impiegano 33 metri per frenare da 100 km/h a 0. Alfa Romeo ha ottenuto questo risultato integrando un sistema di frenatura elettrica. – sistema che fornisce sia una pressione di frenata controllata che apre ancora più sensazioni con il pedale del freno.

Tutte e quattro le ruote sono dotate di freni in carbonio-ceramica ventilati e perforati Brembo con pinze in alluminio monoblocco anteriori a 6 pistoncini e posteriori monoblocco a quattro pistoncini, afferma il marchio.

La sospensione a 2 bracci sviluppata da Alfa Romeo con ammortizzatori attivi e sterzo semi-virtuale su entrambi gli assi consente alla vettura di offrire uno sterzo ultra preciso e un controllo sublime in tutte le situazioni, e che apre le porte alla guida su tutti i tipi di superficie. , spiegano ulteriormente.

Per rendere tutto questo il migliore possibile, ci sono due modalità di guida, Strada (strada) e Pista (pista da corsa).

Verranno quindi raccolti solo 33 esemplari e, poiché qui il prezzo non è così importante, tutte le vetture sono già state vendute.

L’Alfa Romeo è di proprietà di Stellantis, e questo gruppo ha da tempo abbracciato la tendenza retrò e diversi marchi hanno già presentato nuove interpretazioni di vecchie leggende. Quindi c’è ancora più divertimento in arrivo dai marchi Stellantis.

Poche di esse raggiungono il livello di leggenda che detiene l’Alfa Romeo 33 Stradale, ed ecco le foto della nuova versione che apre la strada anche alle auto elettriche targate Alfa.

Leggi anche:

Gioconda Mazzeo

Amante di Twitter. Studioso di alcolici pluripremiato. Specialista di musica. Organizzatore sottilmente affascinante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

desi girl rape mms publicporntrends.com india x videos
سكس مترجم مرات الاب pornblogplus.com انجي خوري عارية
indiasexcom pakistanipornmovie.com xnxx heroins
سكس صنين eroplaytube.com سكس افلام مترجمه
نيك طيز مصرى homeofpornstars.com اليسون تايلر
indian xnxx sex com teenextube.mobi fistnightsex
load house hentai hentaitgp.com breath of the wild zelda hentai
شيملات strikeporno.com سكس مولم
www x vedieos com kamtube.mobi bf images
mamta kulkarni porn xpornvideo.mobi wwwf
oriya xxxx liebelib.mobi sara khan hot
نجمة السكس arabicpornvideo.com نزول اللبن من الكس
سكس عبوديه video6tubes.com سكس ماساج
bf hindi video film dadyporn.mobi xxx sex hot
hc clips com zatube.mobi indian couple porn